• I nostri Fan

  • La squadra delle fasi finali FIWH 2014

  • PROMOZIONE IN A1

  • I nostri atleti

  • Emozioni

  • Promozione del GARANTE DELLA PERSONA DISABILE

  • Giornate aperte alle diverseabilità

  • Trofeo Aquile

L’incredibile trasferta Emiliana delle Aquile di Palermo

Anche quest’anno ( il 20° consecutivo) le Aquile per onorare il campionato nazionale FIWH hanno dovuto affrontare una trasferta impegnativa, quest’anno tutta in terra Emiliana per affrontare le squadre del Ranger Bologna, Gioco  Parma e Sin Martin Modena.

La fruttuosa trasferta è iniziata e conclusa con le navigazione a bordo delle della GRIMALDI GROUP tratta Palermo –Livorno e ritorno.

Già sulla nave appena imbarcati tutto l’equipaggio della nave dal Comandante, al commissario e il suo staff sino al medico di bordo ci accoglievano con grande attenzione e disponibilità per cercare di ridurre qualsiasi disagio nel corso della navigazione, facendoci sentire a casa durante tutta la traversata. In realtà fin dal primo contatto con l’Ufficio commerciale gruppi, ed in particolare alla sig.ra Fabiana Mantova, hanno sempre assicurato cortesia e disponibilità nell’articolata fase della prenotazione ed emissione biglietto con le innumerevoli modifiche richieste.  

Come spesso accade il nostro stile unico entra in sintonia con tutto l’equipaggio che nel salutarci ci infondeva tutto il supporto e il tifo per la trasferta.

Stessa cosa accadeva presso la struttura alberghiera Carpi Hotel che ha saputo accoglierci e adattarsi alle nostre esigenze permettendoci mi sentirci sempre a nostro agio e mettendoci al nostro agio per meglio affrontare impegnative gare in una trasferta sicuramente eclettica dal punto di vista meteorologo, passando dai 18° del primo giorno ad una Carpi innevata nella giornata di lunedì con scenari e ricordi inattesi.

Nonostante l’assenza del capitano che sicuramente avrebbe dato un apporto fondamentale col Bologna, la squadra ha sempre affrontato le arie sfide e difficoltà improvvise con grande spirito volando come solo le Aquile sanno fare: come non menzionare una squadra che a Bologna sotto di 4 gol subisce l’espulsione del suo portiere e nonostante l’inferiorità numerica riesce a ridurre in maniera importante lo svantaggio, o la pioggia copiosa di Parma , o i SEI rigori subiti a Modena ma solo uno non parato dalla nostra portiera Rosa, o tanti infortuni in campo con sostituzioni obbligate con sostituti che entrati in campo hanno dato il loro apporto sempre determinante, o la nostra fantastica mascotte VITTORIA , ……..

Difficile raccontare emozioni e sensazioni per questo vi rimandiamo alle nostre foto e al video ricordo della trasferta con la consapevolezza che la qualificazione per Lignano sono apertissime e che adesso ci giochiamo tutto nella nostra Palermo dove potremmo avere il supporto di tutti i nostri atleti e dei nostri tifosi… alle prossime gare.  

al video ricordo della trasferta                                                                                                           Il Presidente

                                                                                                   __________________________________________________________________________________________________________________________________

 Collaborazione dell’ASD pro H “Aquile di Palermo” Onlus con il Centro NEMO di Messina.

 Il Centro Clinico NEMOSUD  e  l’ASD pro H “Aquile di Palermo” Onlus hanno stretto una collaborazione  nella conduzione di uno studio clinico volto ad analizzare i benefici indotti dalla pratica dello sport del WH. in pazienti affetti da malattie neuromuscolari.  Ieri 10 novembre 2017 è stato dato avvio al progetto e gli operatori del Centro hanno avuto modo di assistere all’allenamento delle AQUILE e di fare la conoscenza di buona parte degli atleti.

Dice la dott. ssa Claudia Stancanelli, del Centro Nemo di Messina, che tutti gli operatori coinvolti  credono molto in questo progetto  ed avere il  supporto della  squadra di hockey su carrozzina elettrica delle Aquile di Palermo è per loro  motivo di orgoglio. Da parte delle Aquile,  il Presidente Salvatore Di Giglia, afferma che è doveroso per chi opera nel campo del no-profit contribuire, a vari livelli, allo sviluppo della ricerca scientifica in materia di malattie neuromuscolari e collaborare con autorevoli istituti  di ricerca come il Centro clinico NEMO per sviluppare  terapie complementari in favore di atleti-pazienti con tali patologie.

rappresentativa delle Aquile con operatori Centro Nemo Messina

 

Nella foto alcuni rappresntatnti delle Aquile di Palermo con gli operatori del Centro Nemo di Messina

 

 

 

 

__________________________________________________________________________________________________________

Clicca qui se vuoi leggere tutti i nostri articoli 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante 'Accetta' acconsenti all'utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sul pulsante 'Più info'